Nuova Carta “Dedicata a Te”: novità e prossima ricarica!

Lettura stimata: 2 minuti
ASCOLTA IL POST

Premessa

Finalmente, con il decreto del 4 giugno, è stata ri-confermata la “Carta dedicata a te”! Oggi infatti, vi riassumerò le ultime novità su questa famigerata e tanto attesa carta, inclusa la data della prossima ricarica. Inoltre, vi fornirò alcuni consigli e chiarimenti per aiutarvi a comprenderla meglio questo sostegno. Iniziamo!

Cos’è?

Come sempre, partiamo dal principio: in aprole povere, questa carta ”Dedicata a Te” è uno strumento pensato per supportare le famiglie più fragili nell’acquisto di beni essenziali, come alimenti, carburanti e abbonamenti ai trasporti pubblici.

Come Funziona?

Ecco i punti chiave da tenere a mente:

  • Chi può richiederla? La Carta è destinata ai nuclei familiari residenti in Italia, composti da almeno 3 persone (qui c’è un lieve sentore di discriminazione) e con un ISEE inferiore a 15.000 euro;
  • Come si usa? Può essere utilizzata presso gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari, per l’acquisto di carburanti o per gli abbonamenti al trasporto pubblico;
  • Cosa si può acquistare? La lista dei prodotti acquistabili è stata ampliata rispetto al 2023, includendo anche prodotti DOP e IGP, ortaggi surgelati, prodotti da forno surgelati, tonno e carne in scatola.

Richiesta

NON bisogna fare nulla! Saranno i Comuni a dare comunicazione alle famiglie individuate, in base alla verifica degli elenchi dell’INPS, informando sulle modalità di ritiro delle carte presso gli uffici postali.

NOTA: in alcuni casi o direttive territoriali particolari, si dovrà compilare necessariamente un modulo e consegnarlo sempre agli uffici postali. Per sicurezza, chiedete sempre al vostro comune di residenza.

Importo

Il contributo è stato aumentato a 500 euro, un incremento ”significativo” rispetto ai 459,70 euro dell’anno scorso.

Come mai questo aumento? Secondo il Ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, i dati positivi raccolti nel 2023 hanno spinto il governo a incrementare i fondi e il numero di beneficiari. L’anno scorso, oltre 1,2 milioni di famiglie hanno usufruito di questa carta, spendendo il 96% delle risorse in generi alimentari e il restante 4% in carburanti e trasporti pubblici. (fonte ministero della salute)

Avvertenze

Ricordo che, non è possibile prelevare soldi o ricaricare la Carta che ti è stata data. Puoi usarla solo negli sportelli Postamat per vedere quanti soldi hai e la cronologia delle operazioni.

In caso di smarrimento o furto della carta, chiama subito il numero verde gratuito 800.210.170 se sei in Italia, oppure il numero +39.06.4526.3322 se sei all’estero. In questo modo potrai richiedere immediatamente il blocco della carta, per evitare che qualcuno possa utilizzarla senza il tuo consenso.

Infine, nel caso in cui la tua carta non funzioni più correttamente, ad esempio perché smagnetizzata o danneggiata, puoi recarti presso qualsiasi ufficio postale e chiedere una nuova carta in sostituzione di quella non più utilizzabile. Gli operatori così, potranno emettertene una nuova gratuitamente.

🆘𝐂𝐎𝐍𝐃𝐈𝐕𝐈𝐃𝐈𝐋𝐎 𝐒𝐔⤵️
⬇️Leggi tutti i commenti e risposte

  1. Francesca
    Giu 10, 2024
    In base a isee io rientro nella platea dei beneficiari della carta Dedicata a te( ho anche un disabile a carico) ma non ne beneficio perché per inps c'è gente che sta 'peggio di me'.
SOScittadino.it
error: Il contenuto è protetto!!